Logo Milazzo Flora

Olea olivaster

OLEA OLIVASTER

L’oleastro, da alcuni studiosi è ritenuto una varietà di olivo, per altri l’antenato, ciò che è certo che forma popolazioni locali differenti nel suo areale. Si ipotizza sia originario del bacino del Mediterraneo orientale (Turchia e Siria). Il passaggio da olivastro ad olivo domestico è avvenuto all’inizio della civiltà ad opera della selezione umana.

Usato fin dai tempi antichi come portainnesto, presenta un habitus arbustivo (altezza 3-4 metri in esemplari secolari), raramente arboreo, resistente alla siccità ed alla salsedine. Pianta estremamente longeva, ama una posizione soleggiata teme solo gelate eccessive e fuori stagione, adattabile quanto al substrato pur preferendo un buon drenaggio, ottimo per farne dei bonsai.

Cosa guardare per distinguerlo dalla specie coltivata? I rami giovani sono piuttosto duri e pungenti, foglie ottuse mai acute, frutti e noccioli piccoli.

  • Categoria Olea
  • Genere Olea
  • Specie olivaster
  • Famiglia Oleaceae
  • Portamento / Tipologia Bonsai
  • Zone Climatiche Mediterraneo USDA 10 a
  • Foglie Foglia Persistente
  • Fiore Fiore semplice
  • Area Geografica d'Origine Asia Occidentale Europa mediterranea
  • Periodo di Fioritura e Fruttificazione Aprile Marzo
  • Forma Bonsai
  • Colore Fiore / Foglie / Frutti Bianco
  • Suolo Neutro Medio-Impasto
  • Esigenza Idrica Bassa
  • Esposizione alla Luce Piena Luce
©  Realizzazione Sito Web Synthetic Lab